UNA STORIA E’ TANTE STORIE

Quando l’AIADC ha proposto alle sue varie articolazioni territoriali di partecipare ad una gara per la realizzazione di un video (clicca QUI) di promozione della Pratica Collaborativa, all’interno del Practice Group della Toscana abbiamo costituito un gruppo di dodici soci interessati a lavorare al progetto.

Nell’affrontare la sfida abbiamo cominciato con l’applicare alcuni strumenti di lavoro tipici della negoziazione basata sugli interessi, quali il lavoro di team ed il brainstorming.

Approfittando della stagione estiva ci siamo trovati al mare intorno ad una lavagna portatile a fogli mobili dove abbiamo appuntato tutte le nostre idee concepite a ruota libera, una sollecitata dall’altra, l’una migliorativa dell’altra, per poi analizzare ciascuna, scartare quelle che non superavano le nostre sempre più attente valutazioni e sceglierne infine una.

A conclusione di una giornata di sole siamo usciti con un’idea che ci ha convinti tutti, quella di servirsi di una metafora, il muro, e di un medium, la sabbia. La sabbia ci è sembrato l’elemento più adatto, per la sua leggerezza e fluidità, per segnare i vari passaggi da una fase all’altra, le trasformazioni durante il percorso, dalla crisi alla sua soluzione.

Abbiamo individuato un’artista della sabbia e, dopo qualche settimana di lavoro, le  abbiamo  consegnato  lo storyboard e le parole del racconto a due voci, una maschile ed una femminile, per rappresentare con la sabbia la storia da noi pensata che in soli due minuti cerca di trasmettere il significato di ciò che accade in un contesto di crisi di coppia e di spiegare il fine che si propone la Pratica Collaborativa.

L’aver vinto il concorso proposto dall’AIADC è stata la ciliegina sulla torta, torta ampliata dal valore di aver portato a compimento un lavoro a più mani applicando noi stessi ciò che proponiamo come metodo di lavoro alle persone che affrontano un conflitto e, quindi, innanzitutto, un lavoro di squadra per trovare una soluzione condivisa con soddisfazione di ciascuno.

Dalla prossima settimana, per quattro settimane consecutive, ogni venerdì sarà possibile approfondire le varie trasformazioni raccontate nel video attraverso la lettura di altrettanti articoli a firma di componenti del gruppo redazionale dell’AIADC.

Se siete interessati a capire come separarsi possa diventare un momento di valorizzazione  delle capacità di trasformazione ed evoluzione dei soggetti coinvolti, seguite gli approfondimenti del venerdì e leggete il sito dell’AIADC www.praticacollaborativa.it.

                                                                                                                                                                                    Practice Group Toscana